Home > GIS, Progetti > ROI di un progetto GIS e dimostrazione del suo valore aggiunto

ROI di un progetto GIS e dimostrazione del suo valore aggiunto


Spesso non è facile preparare la documentazione che supporti il ROI di un progetto GIS e successivamente documentare la dimostrazione del suo successo (o meno ……), e dei suoi (si spera …..), valori aggiunti. Su Directions Magazine è recentemente apparso un interessante post che fornisce delle indicazioni su come misurare e documentare tutto questo. In un momento di congiuntura economica come quello attuale  per attrarre i pochi finanziamenti disponibili sia sul mercato sia all’interno di un’Azienda diventa sempre più importante riuscire a dimostrare con numeri la “bontà” e la “sostenibilità” di un’idea progettuale, cercando anche modalità per “misurare” i ritorni dell’investimento proposto. L’esercizio è tutt’altro che banale e quindi poter disporre di una metodologia, meglio se derivata dall’adozione sul campo da parte di attori significativi (General Electric in questo caso ….),  in contesti reali, è quanto mai un buon punti di partenza. Dal post è possibile consultare o scaricare l’intera documentazione disponibile.

Il supporto metodologico a General Electric è stato fornito da PA Consulting Group che già anni fa, per ESRI, aveva proposto un ROI Approach per il mondo GIS.

Fonte: Directions Magazine

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: