Archivio

Archive for 1 luglio 2011

Esri ArcGIS for Home Use


Oggi ESRI ha annunciato una news che sicuramente non rientra nel consueto panorama delle offerte del prodotti della casa di Redlands.

La disponibilità dei seguenti prodotti

  • ArcView
  • ArcGIS 3D Analyst
  • ArcGIS Geostatistical Analyst
  • ArcGIS Network Analyst
  • ArcGIS Publisher
  • ArcGIS Schematics
  • ArcGIS Spatial Analyst
  • ArcGIS Tracking Analyst

per un uso non commerciale ad un fee annuale di 100 $.

Il prodotto di chiama Esri ArcGIS for Home Use e, come dice l’annuncio ufficiale “ …. ArcGIS for Home Use makes GIS available to everyone. This offer is ideal for existing ArcGIS users who want to use the same powerful software at home for noncommercial personal use and for individuals who want to expand their GIS skills. However, anyone can participate in this program. The ArcGIS for Home Use program is available worldwide.

Ovviamente non ho ancora potuto approfondire i dettagli ma è sicuramente un annuncio degno di nota e che potrebbe cambiare, e di molto, il panorama dell’utilizzo di strumenti / soluzioni gis desktop anche con impatti sul mondo open source.

Fonte: James Fee GIS Blog, Slashgeo.org, ESRI

Categorie:ESRI, GIS Tag:

ESRI UC 2011: questions and answers con Jack Dangermond


Come ogni anno all’avvicinarsi delle ESRI International User Conference (San Diego, 11 – 15 Luglio 2011), viene pubblicata una sorta di intervista basata su domande e risposte da parte di Jack Dangermond.

La ESRI UC resta uno dei principali eventi GIS dell’anno e per chi si occupa di queste tecnologie è sicuramente un appuntamento da non perdere per capire un po le tendenze del mercato visto che ESRI resta comunque la principale azienda commerciale del settore a livello mondiale (se poi avete occasione di essere presenti lo consiglio perchè è davvero una bella esperienza).

Anche quest’anno quindi siamo arrivati al consueto appuntamento e giusto oggi è stata pubblicata la lunga intervista  che sollecito a tutti a leggere.

Fonte: ESRI UC 2011

Categorie:Conferenze, ESRI Tag:,

Realtà Aumentata & Smartphones: stato dell’arte delle tecnologie


Sino a non molto tempo fa la realtà aumentata era più che altro una tecnologia sperimentale da usare in qualche laboratorio o nell’ambito di conferenze, demo, ecc … ,per catturare l’attenzione degli astanti.

Con l’evoluzione tecnologica da un lato e con la sempre maggiore diffusione di dispositivi mobili sempre più potenti quali gli smartphone dall’altro, quest’approccio sta diventando una opportunità da sfruttare anche in casi di utilizzo reale.

Mi sono imbattuto in un interessante post pubblicato su Geo_Mobile Blog in cui si fa il punto della situazione relativo allo stato dell’arte delle tecnologie per la realtà aumentata su smartphone.

Il report è stato commissionato da UKOLN per il JISC Observatoryed è stato scritto da Ben Butchart per EDINA basata presso l’Universitàdi Edinburgo.

La versione finale del documento è stata pubblicata il 18 Maggio 2011.

Fonte: Geo_Mobile Blog

Emergenza spazzatura: Repubblica.it utilizza Ushahidi

1 luglio 2011 2 commenti

Repubblica.it oggi ha pubblicato un servizio realizzato con Ushahidi per raccogliere in tempo reale  le segnalazioni dei cittadini in merito allo stato delle discariche autorizzate, la presenza di discariche abusive, eventuali roghi, la situazione nelle proprio quartiere, tutto ciò che può essere utile per “mappare” la situazione e che può contribuire in qualche modo a risolvere quella che ormai si sta configurando come vera e propria emergenza nazionale.

Il servizio è stato denominato Emergenza Spazzatura.

Al di là che l’idea non è così nuova (vedi analogo servizio, basato sulla medesima soluzione pubblicato già a Dicembre 2010 su Tanto denominato “Rifiutiamoci!“), il fatto che uno tra i principali quotidiani on line del panorama nazionale (se non il principale), adotti un meccanismo di  “crowdsourcing sociale” o di “partecipazione attiva” (Repubblica.it lo denomina “giornalismo dal basso” ….), attraverso una soluzione di map crowdsourcing è sicuramente un qualcosa che sul panorama italiano fà notizia e offre una visibililtà non indifferente.

Avevo già trattato l’argomento in un precedente post dove sono citati alcuni esempi di utilizzo di approcci di questo tipo in ambito P.A per la raccolta di segnalazioni

Fonte: Repubblica.it