Home > Google, Open Data, Uncategorized > Open StreetMap: “autorevolezza” dei dati, WordPress plugin, vandalismo (???) da parte di Google

Open StreetMap: “autorevolezza” dei dati, WordPress plugin, vandalismo (???) da parte di Google


C’è parecchio fervore su Open StreetMap ultimamente e fioccano i post di news in merito.

Ho provato a raccogliere un po delle news più significative ed eterogenee.

Autorevolezza dei dati

Sul blog Open Source Computing and GIS in the UK è apparso un interessante post che dibatte sulla autorevolezza (certificazione / attendibilità ?), dei dati di OSM, in particolare alla mancanza di un livello medio (o accettabile ??),  di informazioni in merito alla “fonte” del dato stesso o della sua “accuratezza posizionale” (si inizia a sentire la necessità di un livello di metainformazione sui dati di OSM? Un avvicinamento alle indicazioni che da tempo sono presenti, per quanto poco seguite, nel mondo dei dati spaziali più o meno INSPIRE compliant per quello che riguarda lo scenario euopeo?)

Non necessariamente i punti sollevati sono da considerare come una critica ad OSM e alla bontà e qualità dei suoi dati, semmai un “pungolo”, ma sicuramente sono questioni da considerare in merito all’utilizzo dei dati stessi.

WordPress plugin

Direttamente dal blog di Open StreetMap è stata annunciata la disponibilità di un plugin per WordPress di OSM. Nel post sono disponibili una serie di esempi realizzati sfruttando questo nuovo plugin

Vandalismo (???) da parte di Google

Questa è siuramente la news più di maggiore impatto.

Dopo che solo una settimana fa Google è stata “individuata” agire, o meglio alcuni suoi contractors agivano, scorrettamente nei confronti di Mocality, una start-up Kenyota, vantando, presso i clienti di Mocality collaborazioni non in essere al fine di entrare in possesso in modo non legale di dati, con tanto di scuse ufficiali da parte del gigante di Mountain View, ora è emerso, direttamente da membri ufficiali del board di OSM Foundation, che alcune utenze provenienti da indirizzi di rete Google in India, cancellavano, modificavano o alteravano dati di OSM (!!!!!!!).

La reazione della comunità è stata forte e potete seguire tutto lo scambio di commenti degli utenti direttamente sul post pubblicato dal board di OSM tra cui anche il fondatore Steve Cost (ora responsabile di Bing presso Microsoft)

Se confermata, la notizia è sicuramente preoccupante e non fa sicuramente una buona pubblicità a Google che tra l’altro ha, in passato, contribuito a sostenere la comunità di OSM sia in termini di donazioni sia in termini di attività “Summer of Code”.

La notizia se vogliamo si ricollega al primo punto di questo post, “autorevolezza / certificazione / attendibilità” dei dati e delle informazioni di OSM argomento quanto mai aperto e che credo dovrà essere prima o poi affrontato (e risolto o, per lo meno, gestito), da parte della comunità stessa, pena il rallentare o bloccare l’espansione di questa inziativa che negli ultimi tempi ha visto una crescita significativa, facendo anche da propulsore e volano per quegli open data di cui oggi si parla molto,  con anche un iniziale interesse (si spera maggiore in futuro …..),  da parte di alcuune pubbliche amministrazioni quali le iniziative di Parigi o del Catasto Olandese

Fonti: Open Source Computing and GIS in the UK, OpenGeoData

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: