Home > Google > Mappe Apple: Cupertino corre ai ripari?

Mappe Apple: Cupertino corre ai ripari?


E’ notizia di questi giorni che, sebbene Apple sia entrata nel mondo delle mappe con una sua soluzione, la prima uscita non ha riscontrato un gran successo (con un sacco di ironie anche sul web).

Sembra che Apple si fosse già resa conto dei problemi, per cui già ben 10 giorni prima del lancio ufficiale di map app in iOS 6, stesse cercando ben sei iOS map engineers.

Ora sembra cercare di fare di più per risolvere il problema cercando direttamente di reclutare ex membri del Google Maps staff offrendo uno stipendio di 85.ooo dollari più le spese pagate per il trasferimento a Cupertino.

In realtà occorre considerare che potrebbe non essere sufficiente in quanto la “forza” dell’avversario  non sta tanto o solo nella differenza funzionale, ma nell’enorme base dati e nei meccanimi di gestione ed aggiornamento che nel corso degli anni, nel bene o nel male, Google ha messo in piedi e che rappresenta il vero valore aggiunto offerto con Google Maps, Street View, Google Earth, ecc … su cui Big G sta puntando anche per le evoluzioni future.

Fonte: https://twitter.com/azanetti/status/249435847965945856 https://twitter.com/geospatialnews/status/250418420225544192

Categorie:Google Tag:,
  1. 5 ottobre 2012 alle 11:55 pm

    Capita sempre a chi cerca di innovare, é sbagliato sparare a zero contro Apple, come sempre risolverà brillantemente i problemi in poco tempo, ed avrà un sistema di mappe del futuro

    • 7 ottobre 2012 alle 2:46 pm

      Ciao Antonio, innanzi tutto grazie della visita al blog e del commento al post.
      Non si tratta di sparare a zero, ma di prendere atto che questa volta Apple ha “toppato” nell’uscita delle sue mappe (e probabilmete ne era conscia). Purtroppo quando i grandi sbagliano l’errore ha comunque un’eco almeno proporzionale alla grandezza dell’autore. Sono convinto con te che Cuperino ha tutte le potenzialità di recuperare e sicuramente lo farà. Ti suggerisco di leggere, se non l’hai ancora fatto, questo post

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: