Archivio

Archive for luglio 2014

Nasce Foia4Italy !!!


Oggi a Digital Venice, 32 organizzazioni presentano la proposta per un Freedom of Information Act italiano nato da una scrittura collettiva. A breve l’avvio di una consultazione e di una campagna per arrivare all’adozione entro l’anno.

Cos’è un FOIA?

Avere accesso alle informazioni raccolte dallo Stato – in nome dei cittadini e con risorse dei cittadini – non è un’esigenza solo di giornalisti, lobbisti ed esperti.

È un diritto universale, che è alle fondamenta  della nostra libertà di espressione perché è il presupposto di una piena partecipazione come cittadini alla vita democratica.

Il diritto di accesso all’informazione è regolato da norme conosciute internazionalmente come “Freedom of Information Acts” (FOIA). In base ad esse la pubblica amministrazione ha obblighi di informazione, pubblicazione e trasparenza e i cittadini hanno diritto a chiedere ogni tipo di informazione prodotta e posseduta dalle amministrazioni che non contrastino con la sicurezza nazionale o la privacy.

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha riconosciuto l’accesso alle informazioni detenute dai governi come diritto: oggi più di 90 Paesi democratici hanno un FOIA.

L’Italia non è ancora tra questi ….ma ora si sta attrezzando!!!

Annunci
Categorie:Progetti Tag:

Quel fattaccio brutto dell’Agenzia delle Entrate: the day after …


E come è andata a finire oggi? Direi due notizie sulle altre:

La prima è la risposta ufficiale di Agenzia delle Entrate che potete vedere sotto …

RispostaAgenziaEntrate

In parte era prevedibile, e lo avevo anticipato nel mio post di ieri (troppo facile fare il profeta in questo caso …), ma almeno è una risposta e dobbiamo accontentarci.

A questo punto aspettiamo la presa di posizione di SOGEI e vediamo.

La seconda è il ripristino delle regole: da oggi nella mappa di Geopoi di campeggia, correttamente,  in basso a destra, la citazione della licenza di OpenStreetMap

LicenzaOSM-OK

Va quindi dato atto ad Agenzia delle Entrare di aver ripristinato il rispetto delle regole in un solo giorno dopo aver sollevato la questione. Bene!

Al tempo stesso fa un po effetto vedere, su una web application della Pubblica Amministrazione che detiene dati territoriali, il riferimento all’uso di dati di una comunità open source: un bel punto segnato dal mondo del crowdsourcing!

Ora, come anticipato ieri, sarebbe il caso di NON fermarsi e fare diventare questo il primo passo di in cammino comune: la disponibilità della comunità OSM è dichiarata !!

DisponibilitaOSM-1

DisponibilitaOSM-2

 

 

Quel fattaccio brutto dell’Agenzia delle Entrate ….


Oggi è successa una cosa brutta nel mondo delle mappe: una violazione di licenza esplicita, cosa di per se già poco piacevole, ma che a volte succede, solo che questa volta  l’autore della violazione è qualcuno da cui non te l’aspetteresti, qualcuno che in generale dovrebbe rispettarle le regole, spesso dettandole anche in modo  restrittivo, la pubblica  amministrazione nella figura dell’Agenzia delle Entrate.

Non ci credete? Leggete ed aprofondite allora i seguenti post:

Non entro nel dettaglio, credo che i due articoli di cui sopra siano più che esplicativi: se poi volete vedere le reazioni / commenti sui social ecco la raccolta dei tweet.

Tra l’altro l’operazione è stata fatta pure male o per lo meno con sufficienza, senza curarsi troppo di come i dati siano stati integrati, a volte malamente (rispetto ai dati originali)….

DuomoMessina

altre volte senza provvedere ad eliminare o nascondere le tracce della provenienza del dato che fanno inequivocabilmente vedere l’origine del dato stesso
EtichettaProvv

oltre ovviamente a non curarsi di citare le fonti e di rispettare le licenze

Di questa faccenda, di cui poi si finirà col  dire (semmai si dirà qualcosa ….), che non è l’Agenzia, che magari è opera di chi ha realizzato il sistema che a sua volta girerà  la  responsabilità a chi ha fornito di dati, ecc … , la cosa che fa più tristezza è che ci sia un organo istituzionale depositario dei dati ufficiali sugli immobili italiani e che  detiene direi per  lo meno strettamente questi dati, che NON usa gli stessi dati (che a questo punto uno inizia a chiedersi a che cosa servono visto che tutto l’operazione  non sarà stata fatta a costo zero … ), per le sue applicazioni web e i suoi servizi.

E non solo oserei dire …. Allargando il discorso, chi si occupa nel mondo IT di dati, informazione e servizi geografici sà che spesso ci si riempie la bocca di termini quali:

possibile che tra tutte queste fonti dati certificate, pubbliche (open data? lo dovrebbero essere o comunque un’Agenzia nazionali dovrebbe aver modo di accedere a quei dati … oltre le proprie ovviamente), authoritative, non ve ne erano di utili o non si è trovato un modo di utilizzarle e invece è risultato più facile e comodo accedere ai dati crowd?

Voglio fare uno sforzo di ottimismo (e non è proprio la mia specialità …), e magari pensare che questo “incidente” possa servire per essere l’inizio di qualcosa di più grande: non  voglio infatti pensare pensare che  tutto sia successo e sia stato fatto  solo perchè “era più facile” o per “non conoscenza” (!!!!), ma per una ammissione, anche implicita, della bontà e  dell’utilità dei dati di OSM raccolti grazie allo sforzo, tempo, capacità e voglia distribuita di tante persone che vedono in questo un valore aggiunto.

Questa “ammissione” potrebbe ora fare un passo in più e cercare ora una collaborazione virtuosa che in tante aree locali è già iniziata e dà buoni frutti, per raggiungere insieme  il traguardo di liberare dati importanti anche per promuovere, nei fatti, quello sviluppo e quella crescita del Paese di cui tanto di parla senza azioni concrete.

Credo che i tempi e le condizioni siano oramai più che maturi.

Se invece tutto questo non porterà a nulla e si risolverà “as usual”, all’italiana, in un nulla di fatto vorrà dire che continuiamo a non imparare e ripartire dagli sbagli, ma continuiamo ad arroccarci  a difendere posizioni oramai, tra l’altro, sempre più traballanti.

Quindi, eh dai…#AgenziaUscite che noi ci siamo !!!!!!!!!!!!

P.S

Ho mutuato il titolo da un tweet di @sbiribizio di oggi che mi era piaciuto particolarmente