Archive

Archive for the ‘GPS’ Category

Wearable Cartography – un sistema di mapping “indossabile”


Su GIS Lounge è apparso un interessante post su una soluzione (prototipale), di mapping portatile (indossabile),  da un utente sviluppata dai ricercatori del MIT’s Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory.

Il concetto che sta dietro a questa soluzione è la tecnologia nota come “simultaneous localization and mapping” o SLAM precedentemente applicata solo al mapping realizzato con dei robots. I dispositivi sono stati concepiti per aiutare il personale di primo soccorso a valutare e conprendere la componente spaziale di una situazione di emergenza.

Permettenre di generare mappe in tempo reale mentre si esplora una locazione può aiutare al personale che è al suo esterno a gestire meglio le situazioni di emergenza.

Il disposituvo è dotato di diverse tecnologie e sensori tra cui:

  • unità GPS
  • LIDAR
  • Giroscopi
  • Accellerometri
  • Barometri
  • Fotocamere
  • Telecamere

Ecco un video di una sessione di utilizzo

Fonte: GIS Lounge

Segnalazioni sul territorio, disaster management, ecc ..: lo standard OGC GeoSMS può essere utile


Tra i vari standard proposti da OGC il GeoSMS è probabilmente poco noto e ancora a livello di “candidate”,  ma potrebbe rivelarsi particolarmente utile e interessante se utilizzato per raccogliere segnalazioni sul territorio in particolare se associato a dispositivi mobili dotati di GPS, come i sempre più diffusi smartphone e ad app dedicate che semplifichino la raccolta georiferita e multimediale di informazioni / eventi.

Ecco un piccolo video che illustra come e in quali situazioni  si potrebbe utilizzare e sfruttare il protocollo

Il seguente post si illustra come la  piattaforma Ushahidi intenda includere il supporto del protocollo all’interno della sua soluzione mobile così che possa essere  utilizzata in contesti diversi per raccogliere informazioni geo-taggate.

Fonte: Ushahidi Blog

Google Maps 5.7 for Android offre Transit Navigation in beta version


Oggi Google ha annunciato che in Google Map 5.7 for Android rende disponibile (in beta version), il servizio Transit Navigation che permette, in più di 400 città in tutto il mondo di raggiungere il posto desiderato utilizzando i mezzi pubblici.

Tra queste città ci sono anche alune città italiane e precisamente:

  • Brescia (Brescia Trasporti SpA)
  • Como (ASF Autolinee)
  • Genova (AMT Genova)
  • La Spezia (ATC)
  • Modena (ATCM S.p.A. – Azienda Trasporti Collettivi e Mobilità)
  • Naples (Transit layer only)
  • Reggio Emilia (ACT)
  • Torino (Gruppo Torinese Trasporti)
  • Toscana (Trasporti Regionali)

Ecoo il video che ne descrive il funzionamento

Transit Navigation permette non solo di calcolare il percorso come già avviene in Google Live Transit ma, utilizzando la posizione corrente ottenuta via GPS, vi segue lungo per il percorso avvertendo quando è ora di scendere o in concomitanza con una coincidenza o di un trasferimento di linea.

Questa featire può risultare particolarmente utile quando si è in un paese straniero e non si conosce la rete dei trasporti pubblici e si è in difficoltà con la lingua di quella nazione, per cui non si riescono a comprendere gli annunci dei mezzi pubblici.

Altra caretteristica saliente è che, dopo aver calcolato un percorso con Transit Navigation, è possibile utilizzare tranquillamente il proprio telefono per altri scopi: l’applicazione vi avvertirà quando si è in prossimità di una fermata.

Fonte: Google Lat Lon Blog

Segnalazione di eventi sul territorio


Recentemente si stanno sempre di più diffondendo applicazioni che utilizzano la georeferenziazione di “eventi” sul territorio da parte di cittadini verso la Pubblica Amministrazione, una sorta di “crowdsourcing sociale” o di “partecipazione attiva”.

Queste applicazioni mirano a permettere a comuni cittadini  di comunicare verso gli Enti amministrativi  “eventi” sul territorio quali buche su strade, oggetti ingombranti abbandonati, vandalismi vari, ecc …

Ci sono iniziative “open” come FixMyStreet, o di Aziende che hanno fatto  di questo tipo di applicazione / servizio il loro business come CitySourced (che riporta sul suo blog un articolo di Repubblica.it) , che è stata chiamata a presentare la loro soluzione alla sessione di apertura della ESRI International User Conference 2010 e che offre questo tipo di servizio a diverse città degli Stati Uniti.

Anche sul territorio Nazionale iniziano ad apparire le prime iniziative di questo tipo promosse direttamente dai comuni come Udine o Venezia o Enti come la Fondazione per la Sicurezza Stradale.

Resta da capire se queste iniziative siano poi effettivamente utiizzate dai cittadini / fruitori (quanti effetivamente comunicano un qualcosa che non va sul territorio?), e dalle Amministrazioni (quanto si fanno carico delle segnalazioni ricevute? In quanto tempo la segnalazione viene presa in carico / risolta? Quanto è trasparente il workflow che sta dietro alla segnalazione prima che arrivi alla sua chiusura?).

Una cosa è però chiara: nel caso in cui il modello risultasse funzionante (cittadino segnala un problema sul territorio e Amministrazione si impegna a prendere in carico il problema e dare trasparenza e ritorno), questo rappresenterebbe sicuramente un splendida realtà e un servizio che risulterebbe davvero “sentito” come utile e non la solita “mappetta” oramai presente in ogni pagina web di portale. Se p0i pensiamo alla  sempre maggiore diffusione degli smartphone dotati di GPS, fotocamera e videocamera, ecco che l’uso di applicazioni di questo tipo si può allargare a macchia d’olio!

Uso di dispositivi mobili dotati di GPS e vincoli di legge


La sempre maggiore  disponibilità di dispositivi mobili con GPS offre grandi opportunità di utilizzo di tali dispositivi anche in ambito lavorativo e quindi nuove proposte progettuali.

Al netto delle possibilità offerte dalla tecnologia, occorre tuttavia non sottovalutare gli aspetti normativi, da cui questo interessante articolo che offre il punto di vista dell’Autorità Garante per la tutela dei dati personali derivato da un caso reale.

Fonte: TANTO

Categorie:GPS Tag:, ,