Archive

Posts Tagged ‘Android’

SpatiaLite su Android: disponibile!


Dopo averlo anticipato a Torino nel corso del GFOSS 2012, da oggi è disponibile SpatiaLite per Android !!

Questa distribuzione binaria si basa su SpatiaLite  3.0.1 (include anche PROJ 4.7.0 e GEOS 3.2.2), ed è rilasciata con licenza LGPLv3.

A questo punto esiste quindi una possibilità concreta di avere un vero e proprio RDBMS con estensione spaziale a disposizione per gli sviluppi su mobile. E questa possibilità è completamente open source.

Considerando questa notizia nel contesto in cui lo stesso SpatiaLite è stato individuato come soluzione per l’implementazione del nuovo standard OGC GeoPackage (GPKG) (il nuovo standard dovrebbe uscire nella sua versione definitiva a fine 2012 / inizio 2013 …. ), le prospettive sono quanto mai interessanti e rappresenta quindi una grande opportunità.

Fonte: GFOSS.it

Google I/O: novità anche sul fronte mappe


Dal 27 al 29 Giugno presso il Moscone Center di San Francisco si è tenuto il Google I/O 2012 nel quale sono state presentate alcune prossime novità anche sul fronte mappe.

Ecco, in simtesi, alcuni video ed esempi.

In questo primo video, a parte le novità presentate, nel primo intervento di Brian McClendon VP Engineering di Google, emergono alcune informazioni interessanti su Google Map tra cui:

  • dal minuto 3.40′ –> “storia” di google maps dal 2005
  • dal minuto 4.15′ –> Immagini dal 2006
  • al minuto 5.15′ –> Street View dal 2007
  • dal minuto 6.20′ –> Come viene costruita la mappa di Google (Ground Truth basato fortemente su uso di Street View): progressione temporale dal 2008 (Google Map Maker)
  • dal minuto 10′ –> Accuracy: come Google raccoglie le segnalazioni degli utenti
  • dal minuto 13′ –> 8 Datacenter nel mondo, 1,6 milioni di richieste al secondo, availability al 99.995% negli ultimi 3 anni, più di un miliardo di utenti attivi

Video in cui si analizza la ricchezza del valore aggiunto che le API di Maps hanno da offrire.

Video in cui si fa un viaggio atraverso il mondo della visualizzazione dei dati su mappa usando Maps API v3.

Video in cui viene mostrato come personalizzare il look and feel di Google Map.

Ed ecco gli esempi delle tre principali novità su Google Map: heatmap, symbols e transit layer

Infine ecco alcune novità anche sul fronte Google Earth: Google Earth for Mobile …….

…….. ed anche fronte Google Maps for Android: mappe anche offline

 Fonte: Google LatLong, Google Maps Mania

Bring the Food: un’applicazione per evitare gli sprechi di cibo

5 aprile 2012 1 commento

Sul sito della Fondazione Bruno Kessler è apparso un interessante post relativo all’applicazione “Bring the Food” il cui obiettivo è quello di permettere a gestori di ristoranti, servizi di catering e supermercati di segnalare le eccedenze di cibo da mettere a disposizione e, allo stesso tempo, alle organizzazioni umanitarie di richiederle in tempo reale.

I donatori possono specificare il numero di porzioni disponibili e la scadenza, mentre i richiedenti possono vedere su una mappa i punti di distribuzione più vicini e prenotare immediatamente le derrate alimentari necessarie.

L’applicazione è stata presentato  in marzo alla conferenza di settore ICTD2012 (International conference on information and communication technologies and development), ad Atlanta negli U.S.A., riscuotendo parecchio successo in particolare da parte di gruppi di ricerca e ONG di Germania, Israele, Canada e Stati Uniti ed ora si stanno cercando partner e organizzazioni per avviare una sperimentazione e possibilmente un utilizzo permanente anche sul territorio nazionale.

E’ previsto che la sperimentazione sia del tutto gratuita e che possa anche essere personalizzata in base alle esigenze specifiche dei richiedenti.
Per manifestare il proprio interesse, è sufficiente mettersi in contatto con:
Tutte le informazioni si possono trovare sul sito di “Bring the Food” .

QGIS su Android? Inizia a vedersi qualcosa …


QGIS sembra che inizi a muovere i primi passi nel mondo Android e appaiono anche i primi snapshot come questo

E’ stato annunciata una presentazione dello stato dell’arte per il 20 Marzo al FOSSGIS tedesco

AGGIORNAMENTO 16/02/2012: sono disponibili i primi video che illustrano come opera QGIS su un tablet Android

Primo video:

 

Secondo video:

 

Terzo video:


Fonte: GIS e Web Tricks

Categorie:GIS, Open Source Tag:, ,

Sviluppo di applicazioni su piattaforma mobile: quali soluzioni?

8 ottobre 2011 1 commento

La sempre più ampia diffusione di dispositivi mobili, siano essi smartphone o tablet (vedi i dati riportati del numero di possessori di smartphone nel mercato USA nel mio recente post), apre grandi opportunità a tutti coloro che hanno come business quello di creare applicazioni con cui offrire servizi da “consumare” attraverso questi dispositivi.

Si stima, infatti, che il mercato del mobile entro pochi anni supererà (sostituirà?), quello dell’attuale personal computer, ampliandone e diffondendone l’uso e quindi la potenzialità di usare, fruire e consumare servizi siano essi gratuiti e/o a pagamento.

Le applicazioni e servizi offerti per il mobile devono affrontare una sfida molto difficile: fornire informazioni / tools tenendo in considerazione gli aspetti legati a chi, dove, quando e cosa un utente sta facendo, operare nelle condizioni più “ostili”, distribuirle il più rapidamente possibile, a costi sempre più bassi e competitivi ad una comunità di utenti con aspettative sempre più ampie.

Chi debba realizzare le applicazioni / servizi di riferimento deve al tempo stesso tenere in forte considerazione e dimostrare di saper governare al meglio, l’eterogeneità del mondo mobile che è amplissima: dispositivi, sistemi operativi, linguaggi di sviluppo, diverse UI, tipologia di applicazioni (web app? app native?), ecc …

Più quanto realizzato è in grado di operare in modo indistinto sui diversi dispositivi e piattaforme (trasversalità), sfruttandone al tempo stesso le peculiarità (versatilità), maggiore e il potenziale di diffusione di quell’applicazione.

Non esiste al momento “la” soluzione e questo post cerca di analizzare quello che è lo stato dell’arte cercando di dare spiegazioni e motivazioni, evidenziando punti di forza e limiti delle possibilità attuali. Resta il mito del “write once, run everywhere” vedremo nel seguito se raggiungibile o meno.

Occorre poi considerare che questo mondo è in vertiginosa evoluzione e quindi potrei essere rapidamente smentito nelle mie affermazioni quindi, al netto delle cose qui affermate e dei riferimenti che riporterò, …. stay tuned!! Leggi tutto…

Smartphone e browser: un po di numeri sulla diffusione negli USA


Su Between the Poles è possibile consultare alcuni numeri sulla diffusione sia dell’uso degli smartphone sia dei browser.

Negli USA ci sono più di 84 milioni di persone che possiedono uno smartphone la cui distribuzione è la seguente

  1. Android – 43.7 % (up from 38.1 % in the previous 3-month period)
  2. iOS – 27.3 % (26.6 %)
  3. Blackberry OS – 19.7% (24.7 %)
  4. Windows Mobile/Phone 7 – 5.7 %
  5. Symbian – 1.8 %

Android sta sempre più crescendo rispetto a iOS e anche quello che una volta era il leader di mercato, Blackberry, perde quote sensibili

Sul fronte browser invece la situazione è sintetizzata dalla seguente figura

Chrome ha un 23.6% del mercato, qualcosa dietro a Firefox, mentre Internet Explorer con il suo 41.7% è ancora il player dominante anche se sta perdendo quote in modo sensibile. Per i dettagli si rimanda al post.

Fonte: Between the Poles

 

Automotive e Realtà Aumentata


Recentemente sulle rete sono apparsi un paio di video interessanti relativi ad automotive e uso della realtà aumentata.

Il primo è relativo ad un’app Android realizzata da Wikitude che ntegra la funzionalità di navigatore satellitare  nella telecamera dello smartphone.  Ecco il video di presentazione

Al tempo stesso Toyota ha presentato un prototipo di simulazione statica che illustra come un domani si potranno utilizzare i finestrini di un auto come schermo per la realtà aumentata. Ecco il video di presentazione

Fonte: All Point Blog