Archivio

Posts Tagged ‘Apache’

Storytelling Author Mapillary BAsed (SAMBA): come è fatto “dentro”


In questo post vedo di fornire qualche dettaglio su quelle che sono le caratteristiche e soluzioni tecniche che stanno alla base di SAMBA, Storytelling Author Mapillary BAsed.

Schematicamente l’architettura della soluzione è la seguente:

architecture

L’applicazione è una tipica web mapping application realizzata in HTML / Javascript avvalendosi di una componente PHP 5 ospitata su web server Apache.

Per implementare le sue funzionalità utilizza una serie di librerie Javascript e di alcuni servizi e precisamente:

  • mapbox-gl-draw.js: fornisce il supporto per disegnare ed editare features su mappe basate su MapBox GL JS
  • Mapillary API: le API di accesso alle immagini e sequenze di Mapillary
  • MapBox Directions API: le API MapBox per il calcolo dei percorsi
  • MapBox GL Geocoder: il Geocoder per mappe basate su MapBox GL JS
  • Turf.JS: libreria Javascript realizzata da MapBox per il calcolo di funzioni geospaziali direttamente sul browser
  • il servizio (vector tiles), delle sequenze di Mapillary  pubblkicato su http://d25uarhxywzl1j.cloudfront.net/v0.1/{z}/{x}/{y}.mvt

Il codice dell’applicazione e’ disponibile su GitHub con licenza Licenza MIT Copyright (c) [2014].

Mappe e Open Data del Comune di Vicenza: un esempio interessante

23 novembre 2012 3 commenti

Oggi è apparso su GeoFunction un interessante post che illustra il SIT del Comune di Vicenza e il relativo portale degli Open Data del Comune di Vicenza.

A prima vista può sembrare l’ennesimo annuncio, oramai un SIT web di una P.A non fa quasi notizia e anche dei portali degli open data un po’ ci stiamo facendo l’abitudine: in questo caso però i due progetti hanno delle caratteristiche che meritano una menzione speciale.

Vediamo prima il SIT:

  • prodotto informatico sviluppato in house con il supporto del software libero open source:
    • LINUX
    • DEBIAN LINUX SERVER
    • APACHE
    • POSTGRESQL
    • MAPSERVER
    • OPENLAYERS
    • PHP
  • utilizza come mappa di sfondo OpenStreetMap a cui il Comune di Vicenza, nel 2009, in un’ottica di “open data”, ha messo a disposizione i propri dati cartografici
  • consente di conoscere gli estremi catastali associati al proprio numero civico, il percorso di ogni via e tutti i suoi civici
  • di un’area selezionata si possono conoscere i dati demografici, la toponomastica e la rete geodetica

Sul portale degli open data:

  • i dati del territorio sono resi disponibili in formato ESRI shapefile
  • sono resi disponibili, tra gli altri, i livelli informativi Edifici e Numeri Civici direttamente come shapefile (finalmente!)
  • sono resi disponibili tutti gli istituti scolastici georiferiti (finalmente!)
  • sono resi disponibili i pubblici esercizi, il commercio fisso e le farmacie georiferite (finalmente!)

Fonte: GeoFunction