Archivio

Posts Tagged ‘Google Transit Navigation’

Open StreetMap e Google Map Maker: un interessante confronto

18 febbraio 2012 2 commenti

In un interessante post di Mikel Maron apparso su Brain Off viene fatto un confronto di quello che può essere fatto utilizzando Open StreetMap (OSM) e che, al tempo stesso e per varie ragioni, non può essere fatto utilizzando Google Map Maker (GMM).

L’articolo è sì “un po’ di parte” ma al tempo stesso evidenzia le opportunità che gli open data, gli strumenti ad essi associati e il crowdsourcing possono mettere a disposizione.

Mi permetto di riprendere buona parte del post, visto che non è farina del mio sacco, con il solo obiettivo di dare una più ampia diffusione.

L’Afghanistan non è una zona mappabile con GMM per ovvie ragioni politiche: alcuni ragazzi afghani utilizzando GPS, SmartPhones e Walking Paper stanno contribuendo a mappare Jalalabad e il suo circondario sfruttando il fatto che con OSM è possibile andare in diversa forma “sul campo” arrivando al limite a parlare con le persone per mappare correttamente la realtà dei luoghi mentre con GMM è possibile solo tracciare geometrie su una base formata da una immagine.

Ecco la differenza delle informazioni disponibili per Jalalabad in OSM e in Google Maps

Altro esempio è TapTapMap realizzata ad Haiti per mappare i percorsi degli autobus. In OSM ciò è possibile mentre in GMM no e in generale nel mondo Google è direttamente Big G che mette a disposizione queste informazioni raccogliendo i dati con accordi fatti direttamente con le agenzie / società di trasporto pubblico. (vedi tra l’altro i seguenti post 1 e 2   sul formato GTFS e sulle sue potenzialità di utilizzo). Ad Haiti, come in altri posti dove NON esistono autorità che mappino e controllino i percorsi, OSM rende possibile avere comunque una mappa di pubblica utilità semplicemente prendendo uno di questi autobus attivando il proprio GPS.

Un altro progetto che sicuramente non avrebbe potuto essere realizzato senza OSM è la Tourist Map della striscia di Gaza prodotta da una spin-off company dell’università che ha partecipato alla copertura in OSM della striscia di Gaza. Anche in questo caso, per ovvie decisioni politiche, questa zona non può essere mappata in Google.

Ecco un estratto della tourist map:

Ecco la differenza delle informazioni disponibili per la striscia di Gaza in OSM e in Google Maps

Infine una considerazione di tipo generale che sottolinea le differenze tra OSM e GMM: OSM permette di utilizzare fonti dati satellitari eterogenee come si è dimostrato nelle recenti tragedie nelle Filippine, Haiti, ecc .. mentre GMM utilizza esclusivamente sorgenti dati controllate da Google stessa.

Per chi fosse interessato a quelle che sono le iniziative umanitarie che vedono coinvolto OSM il riferimento è HOT, Humanitarian Open StreetMap Team

Fonte: Brain Off

Annunci

Dati dei trasporti in formato GTFS disponibili a tutti?


Sul sito de.straba.us è apparso un post che suggerirei di leggere che parla di dati dei trasporti che Google utilizza nel proprio servizio Google Transit, forniti dalle agenzie di trasporto (o da terzi), in formato GTFS (General Transit Feed Specification) per cui Google fornisce specifiche e strumenti.

Ciò che Maurizio Napolitano correttamente suggerisce nel suo post, dopo aver scovato che a livello italiano sono ben 12 le agenzie che forniscono a Google questi dati in questo formato, è che sarebbe opportuno che questi feed di dati fossero disponibili a chiunque e non solo per Google, per permettere a terzi di usare questi dati per creare nuovi servizi, nuove idee, nuovi progetti, ecc …. anche maggiormente “ritagliate” e calate sulle realtà dei territori, visto che tra l’altro ci sono strumenti, anche open source quali OpenTripPlanner in grado di interagire con il formato GTFS

Fonte: de.straba.us

 

Google Maps 5.7 for Android offre Transit Navigation in beta version


Oggi Google ha annunciato che in Google Map 5.7 for Android rende disponibile (in beta version), il servizio Transit Navigation che permette, in più di 400 città in tutto il mondo di raggiungere il posto desiderato utilizzando i mezzi pubblici.

Tra queste città ci sono anche alune città italiane e precisamente:

  • Brescia (Brescia Trasporti SpA)
  • Como (ASF Autolinee)
  • Genova (AMT Genova)
  • La Spezia (ATC)
  • Modena (ATCM S.p.A. – Azienda Trasporti Collettivi e Mobilità)
  • Naples (Transit layer only)
  • Reggio Emilia (ACT)
  • Torino (Gruppo Torinese Trasporti)
  • Toscana (Trasporti Regionali)

Ecoo il video che ne descrive il funzionamento

Transit Navigation permette non solo di calcolare il percorso come già avviene in Google Live Transit ma, utilizzando la posizione corrente ottenuta via GPS, vi segue lungo per il percorso avvertendo quando è ora di scendere o in concomitanza con una coincidenza o di un trasferimento di linea.

Questa featire può risultare particolarmente utile quando si è in un paese straniero e non si conosce la rete dei trasporti pubblici e si è in difficoltà con la lingua di quella nazione, per cui non si riescono a comprendere gli annunci dei mezzi pubblici.

Altra caretteristica saliente è che, dopo aver calcolato un percorso con Transit Navigation, è possibile utilizzare tranquillamente il proprio telefono per altri scopi: l’applicazione vi avvertirà quando si è in prossimità di una fermata.

Fonte: Google Lat Lon Blog