Archivio

Posts Tagged ‘Ordinance Survey’

GeoNews 29/01/2014


GeoNews di personale interesse apparse in questi giorni:

  • L’Ordinance Survey ipotizza di usare dati di OpenStreetMap nei suoi prodotti futuri? (fonte @oobr)

OrdinanceSurvey-OSM

  • OpenStreetMap riporta già gli impianti olimpici di Sochi 2014 … gli “altri” no … 🙂 (fonte @_alastair)

Sochi

  • Gereida è una città in Sudan che si trova solo su OpenStreetMap ! (fonte @1jour1carte)

Gereida

  • Il governo statunitense ha lanciato il progetto MapGive un sito per promuovere l’uso di OpenStreetMap facendo leva sull’importanza di dati accurati ed aggiornati in caso di necessità umanitarie di emergenza (fonte Gfoss Mailing List – Maurizio Napolitano)
  • Routing: un’altra soluzione open source java based che permette di calcolare percorsi usando coem dati quelli di OpenStreetMap: GraphHopper ! (fonte Gfoss Mailing List – Maurizio Napolitano)
Annunci

Un po’ di GeoNews …


Ho raccolto alcune “geonews” di personale interesse apparse in questi giorni:

  • OpenStreetMap: pubblicato lo stato dell’arte del progetto e i futuri trend di questo progetto di volunteered geographic information (VGI) (fonte @pascal_n)
  • QGIS: video di come l’Ordinance Survey utilizza QGIS. Di particolare interesse l’uso degli stili ufficiali rilasciati in modalità libera in formato SLD e scaricati 1.300 volte (vedi precedente post). Utilizzo del Print Composer (fonte @timlinux)
  • ESRI: progetti Javascript open source (non tutti legati alle tecnologie ESRI ….), disponibili su ESRI GitHub  (fonte @JimBarry)
  • Open Data? Big Data? Open Government Data? Un ottimo articolo che ne spiega i concetti (fonte @Lebowskiana)
  • OpenStreetMap: offline renedering e routing su dati OSM con libosmcout (libreria open source su sourceforge) (fonte @simonecortesi)
  • Merano real time bus: mobilità urbana ed extraurbana in tempo reale. Progetto sviluppato dal comune di Merano per conoscere in tempo reale ogni informazione utile sul transito degli auotobus. I dispositivi GPS installati sugli autobus inviano la posizione al sistema: i dati vengono successivamente salvati su banca dati spaziale e mostrati sulla mappa su base OpenStreetMap (fonte @PlanetGIS)

Ordinance Survey rilascia in modo aperto gli SLD per tematizzare i propri dati


L’Ordinance Survey britannico ha annunciato di rendere disponibili in modalità libera gli stili SLD di  tutti i propri dati vettoriali così che chiunque possa facilmente e rapidamente replicare le mappe dopo aver scaricato i dati utilizzando i medesimi tematismi.

In questo modo in teoria (da verificare all’atto pratico perchè poi dipende tutto da come i vari motori GIS hanno implementato lo standrad SLD e le sue varie versioni: personalmente ho fatto delle prove di portabilità degli stili SLD tra GeoServer e MapServer e qualche differenza in efetti c’è per cui la portabilità non è detto che sia completa ma in ogni caso acettabile e comunque mi sembra sia la via corretta …. ), è possibile pubblicare via WMS i dati in modo omogeneo e utilizzando le simbologie “ufficiali” indipendentemente dal motore GIS di pubblicazione disponibile e in modalità standard OGC.

Interessante iniziativa

Fonte: @alesarrett

Categorie:GIS, Open Data Tag:,