Home > Progetti, Web Mapping > Mappe dei trasporti in tempo reale

Mappe dei trasporti in tempo reale


Rappresentare in tempo reale su una mappa la situazione trasportistica di un’area sta diventando sempre più frequente.

Ci sono già diversi esempi disponibili sulla rete tra cui su questo blog ho già citato:

Treni

Città di Linz

linz

Sono entrambi in tedesco (ma si capisce cosa offrono ….), e da tempo offrono questo tipo di servizio con dati reali (da notare che entrambe utilizzano come dato di sfondo OpenStreetMap in sostituzione di Google Maps per risparmiare sui costi di licenza e anche perchè favoriti da zone in cui il dettaglio e la qualità della mappa open è decisamente migliore di quella offerta
da Google ….)

A livello tecnico il tutto è implementabile con soluzioni come la libreria vehicle-simulator sulla cui base sono stati realizzate diverse soluzioni, ad esempio:

TrasportiBrazov

Le simulazioni sono fatte usando i dati degli orari ufficiali dei trasporti pubblici. Credo che avendo i dati reali del posizionamento dei veicoli si possa avere una mappa reale del movimento dei mezzi.come fa la città di Linz.

Le applicazioni web di cui sopra sono anche consultabili da un comune smartphone.

Fonte: Google Maps Mania

  1. Valerio
    8 marzo 2013 alle 1:25 pm

    Salve Cesare, stavo prorpio cercando un’applicazione del genere per simulare a video il movimento di veicoli a terra su mappa a video. Stavo vedendo se era possibile realizzarla in OpenGeo e ti scrivo per sai in cosa sono implementati gli esempi che riporti nel post. Ti condivido altri due applicazioni simile che ho trovato:
    http://www.flightradar24.com/ (traffico aereo)
    http://maps.nyc.gov/doitt/nycitymap/template?searchType=AddressSearch&applicationName=SNOW&addressNumber=545&street=Prospect+Place&borough=BROOKLYN (spazzaneve di new york)
    grazie ciao
    valerio de luca
    rs – gis technician
    roma

    • 8 marzo 2013 alle 6:22 pm

      Ciao Valerio, grazie innanzi tutto del commento al post e dei link che non conoscevo.

      Non saprei dirti cosa abbiano utilizzato per implementare gli esempi di Erzgebirgsbahn e della città di Linz anche se, guardando il codice sorgente di quest’ultimo vedo citata, tra le altre, la libreria javascript realtimeinfo.js che però non conosco e non so dirti se è open source o meno.

      Sicuramente open source è invece è la libreria vehicle-simulation (rif. https://github.com/vasile/vehicle-simulator) che ho provato ad usare anche se poi non ho finito il lavoro e sono rimasto a metà. non tanto per la libreria in sè, quando per capire come devono essere organizzati i dati per ottenere l’effetto desiderato partendo da dati in formato GTFS. Non appena ho un po di tempo vorrei riprendere.

      In merito ad avere cose di questo tipo su OpenGeo l’idea è molto interessante tant’è che avevo chiesto all’autore di vehicle-smulation se aveva intenzione di fare un porting della libreria magari usando OSM come sfondo e OL come libraria javascript per il web mapping: mi ha risposto che al momento non ha in programma di farlo quindi il terreno è ancora “libero”. Mi sembra che sia possibile leggere features da Google Fusion Tables in OpenLayers e quindi lavorandoci su dovrebbe essere possibile replicare il tutto, ma al momento ho poco tempo per lavorarci. Se ottieni qualche risultato e lo rendi disponibile in modalità open source fammi sapere che sono interessato all’argomento!!

      Grazie

      Cesare

      • Valerio
        8 marzo 2013 alle 6:37 pm

        grazie mille cesare! quanto materiale mi hai dato per approfondire, mi ci metto subito e ti faccio sapere gli sviluppi. per ringraziarti faccio un po’ di condivisione di risorse web (forse già conosci):
        http://detexify.kirelabs.org/classify.html
        http://shapecatcher.com/ (questo funzionava fino a stamattina, spero torti on work presto perchè è veramente fatto bene)
        sono due link che disegnando a video una simbologia ne riconoscono in automatico il simbolo in formato unicode e tramite:
        http://graphemica.com/%E2%96%A7
        si risale ai font che supportano quell’unicode. Solo una piccola cosa, mi è tornata utile pubblicando con OpenGeo.
        a presto
        valerio

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: